Ho conosciuto Valeria circa un anno e mezzo fà , e dire che mi ha stravolto la vita non rende bene l’idea.

Lei comunica spesso con il mio cane; purtroppo qualche mese addietro ho avuto bisogno di lei per un’emergenza.

Mia mamma ha un gatto di nome Oro e aveva notato che non stava bene, mentre correva in clinica mi ha chiesto di parlargli per vedere se capivo cosa avesse; lo contatto e sento un problema nel posteriore, così le dico di insistere con il veterinario su quella zona.

Oro ha un’occlusione uretrale, viene cateterizzato e fatti dei lavaggi e poi lo riporta a casa. Sentivo che le cose non andavano bene, infatti dopo due giorni viene sottoposto ad un’ intervento molto invasivo a causa di una nuova ostruzione. La veterinaria ci rassicura che tutto è andato perfettamente e che Oro starà benissimo. Avevo messo la sua foto nel gruppo dove facciamo pratica di comunicazione ; tutte le persone che lo hanno contattato lo sentivano stanco , affaticato, erano preoccupate, e lo ero anch’io ; mia mamma non vede Oro bene in salute , allora mi chiede di chiamare Valeria.

Il giorno dopo ci sentiamo e Valeria mi dice che nonostante l’operazione lei non sente il canale libero, sente qualcosa che lo chiude; me lo ha ripetuto veramente tante volte, io però davo la colpa ai cristalli di struvite che non accennavano a sciogliersi.

Bè Oro ha smesso di nuovo di nuovo di fare pipì e ha subito altri due interventi che purtroppo non sono stati risolutivi, ma che lo hanno portato in edema polmonare e aritmia cardiaca. Tutte le compagne del gruppo gli mandavano energia , ma Oro andava sempre peggio, finchè la veterinaria omeopata che segue il mio cane e che conosce la validità della telepatia venendo a conoscenza di tutto questo susseguirsi di disastri mi chiama e a ”muso duro” mi ha chiesto che cosa stessi combinando e che continuando così Oro non sarebbe andato avanti molto. E’ stata una doccia fredda, ma senza queste parole Oro non sarebbe qui oggi. Durante l’ultimo ricovero prima che lei lo vedesse mi ero preparata a lascarlo andare; la sua sofferenza era troppo e non trovavo una soluzione per farlo stare bene. La dottoressa lo ha visto di corsa quando lo abbiamo portato via da quella clinica che lo stava uccidendo, ed abbiamo iniziato subito dei rimedi omeopatici di emergenza; nel frattempo grazie alla dottoressa abbiamo trovato il chirurgo che poteva risolvere i problemi di Oro, ma era stato talmente massacrato dagli interventi fatti che l’unico che poteva “metterci le mani “ operava a tre ore di auto da noi, e per Oro la macchina è una tragedia….

Chiamo ancora Valeria che parla con Oro e gli spiega la situazione e lo prepara per questo lungo viaggio. Oro ha dormito per tutto il viaggio, era rilassato ed estremamente tranquillo, mia mamma era sbigottita.

L’intervento è andato bene, e devo dire che “purtroppo” Valeria aveva RAGIONE!!!!! ;

Oro non faceva più pipì perché era cresciuto del tessuto cicatriziale che chiudeva l’uretra , conseguenza dei tre interventi sbagliati in precedenza. Vorrei ringraziare di cuore Valeria, la nostra veterinaria omeopata e ovviamente il chirurgo , e tutte le ragazze del gruppo, perché Oro oggi non sarebbe più qui accanto noi se non avessi avuto voi al mio fianco.

Gaia

#

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *